Portiamo la maschera, Paul Laurence Dunbar

Portiamo la maschera che ghigna e mente,
ci nasconde le guance e gli occhi adombra, –
questo debito che paghiamo all’inganno umano;
sorridiamo col cuore straziato e sanguinante,
e declamiamo con innumerevoli astuzie.

Perché dovrebbe il mondo essere ultra saggio
e contare le nostre lacrime e sospiri?
No, che ci guardino e basta, mentre
noi portiamo la maschera.

Sorridiamo, ma, O grande Cristo, le nostre grida
salgono a Te da anime torturate.
Cantiamo, ma oh, l’argilla è vile
sotto i nostri piedi, e lunga la strada;
ma che il mondo sogni altrimenti,
noi portiamo la maschera.

(Trad. di A. Francini)

We Wear the Mask

We wear the mask that grins and lies,
It hides our cheeks and shades our eyes,—
This debt we pay to human guile;
With torn and bleeding hearts we smile,
And mouth with myriad subtleties.

Why should the world be over-wise,
In counting all our tears and sighs?
Nay, let them only see us, while
We wear the mask.

We smile, but, O great Christ, our cries
To thee from tortured souls arise.
We sing, but oh the clay is vile
Beneath our feet, and long the mile;
But let the world dream otherwise,
We wear the mask!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...