La grande fuga, da “Sifting Through the Madness for the Word, the Line, the Way”, Charles Bukowski

senti, mi disse, hai mai visto dei granchi in un
secchio?
no, gli dissi.
bé, quello che succede è che ogni tanto un granchio
si arrampica sugli altri
e inizia a salire verso la cima del secchio,
poi, proprio mentre sta per scappare
un altro granchio lo afferra e lo tira di nuovo
giù.
davvero? chiesi.
davvero, disse, e questo lavoro è così, nessuno
degli altri vuole che qualcuno se ne vada da
qui, funziona così
alle poste!
ti credo, dissi.

proprio in quel momento il supervisore si avvicinò e disse:
stavate parlando, voi due.
è vietato parlare sul
lavoro.

ero lì da undici anni e
mezzo.

mi alzai di colpo dallo sgabello e raggiunsi il
supervisore
poi lo scavalcai e mi tirai fuori subito
da lì.

fu così semplice da non crederci.
ma nessuno degli altri mi seguì.

dopo di che, ogni volta che mi concedevo zampe di granchio
pensavo a quel posto.
devo aver pensato a quel posto
forse 5 o 6 volte

prima di passare all’aragosta.

The Great Escape

listen, he said, you ever seen a bunch of crabs in a
bucket?
no, I told him.
well, what happens is that now and then one crab
will climb up on top of the others
and begin to climb toward the top of the bucket,
then, just as he’s about to escape
another crab grabs him and pulls him back
down.
really? I asked.
really, he said, and this job is just like that, none
of the others want anybody to get out of
here. that’s just the way it is
in the postal service!
I believe you, I said.

just then the supervisor walked up and said,
you fellows were talking.
there is no talking allowed on this
job.

I had been there for eleven and one-half
years.

I got up off my stool and climbed right up the
supervisor
and then I reached up and pulled myself right
out of there.

it was so easy it was unbelievable.
but none of the others followed me.

and after that, whenever I had crab legs
I thought about that place.
I must have thought about that place
maybe 5 or 6 times

before I switched to lobster.

3 pensieri su “La grande fuga, da “Sifting Through the Madness for the Word, the Line, the Way”, Charles Bukowski

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...