Il fiore che sei, non quello che dài, voglio, Fernando Pessoa

Il fiore che sei, non quello che dài, voglio.
Perchè mi neghi quel che non ti chiedo?
C’è tempo per negare
dopo che avrai dato.
Fiore, siimi fiore! Se ti coglie avaro
la mano di infausta sfinge, tu perenne
ombra errerai assurda,
cercando quel che non desti.

(Da “Poesie scelte” Fernando Pessoa – Passigli Editori – Traduzione Luigi Panarese)

A flor que és, não a que dás, eu quero

A flor que és, não a que dás, eu quero.
Porque me negas o que te não peço?
Tempo há para negares
Depois de teres dado.
Flor, sê-me flor! Se te colher avaro
A mão da infausta esfinge, tu perene
Sombra errarás absurda,
Buscando o que não deste.

2 pensieri su “Il fiore che sei, non quello che dài, voglio, Fernando Pessoa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...