Contributo alla statistica, da “Poems New and Collected”, Wislawa Szymborska

Su cento persone:
che ne sanno sempre più degli altri
– cinquantadue;

insicuri a ogni passo
– quasi tutti gli altri;

pronti ad aiutare,
purché la cosa non duri molto
– ben quarantanove;

buoni sempre,
perché non sanno fare altrimenti
– quattro, be’, forse cinque;

propensi ad ammirare senza invidia
– diciotto;

viventi con la continua paura
di qualcuno o qualcosa
– settantasette;

dotati per la felicità,
– al massimo poco più di venti;

innocui singolarmente,
che imbarbariscono nella folla
– di sicuro più della metà;

crudeli,
se costretti dalle circostanze
– è meglio non saperlo
neppure approssimativamente;

quelli col senno di poi
– non molti di più
di quelli col senno di prima;

che dalla vita prendono solo cose
– quaranta,
anche se vorrei sbagliarmi;

ripiegati, dolenti
e senza torcia nel buio
– ottantatré
prima o poi;

degni di compassione
– novantanove;

mortali
– cento su cento.
Numero al momento invariato.

(Traduzione di Pietro Marchesani)

A Contribution to Statistics

Out of a hundred people

those who always know better
— fifty-two

doubting every step
— nearly all the rest,

glad to lend a hand
if it doesn’t take too long
— as high as forty-nine,

always good
because they can’t be otherwise
— four, well maybe five,

able to admire without envy
— eighteen,

suffering illusions
induced by fleeting youth
— sixty, give or take a few,

not to be taken lightly
— forty and four,

living in constant fear
of someone or something
— seventy-seven,

capable of happiness
— twenty-something tops,

harmless singly, savage in crowds
— half at least,

cruel
when forced by circumstances
— better not to know
even ballpark figures,

wise after the fact
— just a couple more
than wise before it,

taking only things from life
— thirty
(I wish I were wrong),

hunched in pain,
no flashlight in the dark
— eighty-three
sooner or later,

righteous
— thirty-five, which is a lot,

righteous
and understanding
— three,

worthy of compassion
— ninety-nine,

mortal
— a hundred out of a hundred.
Thus far this figure still remains unchanged.

(Translated from the Polish by Stanislaw Baranczak and Clare Cavanagh)

6 pensieri su “Contributo alla statistica, da “Poems New and Collected”, Wislawa Szymborska

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...