Consiglio amichevole a molti giovani uomini, Charles Bukowski

Andate in Tibet.
Cavalcate un cammello.
Leggete la bibbia.
Tingetevi le scarpe di blu.
Fatevi crescere la barba.
Fate il giro del mondo in una canoa fatta di carta.
Abbonatevi al Saturday Evening Post.
Masticate soltanto dalla parte sinistra della bocca.
Sposate una donna con una gamba sola e fatevi la barba con un rasoio a lama.
E incidete il vostro nome sul suo braccio.

Lavatevi i denti con la benzina.
Dormite tutto il giorno e arrampicatevi sugli alberi la notte.
Fatevi monaci e bevete pallettoni e birra.
Tenete la testa sott’acqua e suonate il violino.
Fate la danza del ventre davanti a candele rosa.
Uccidete il vostro cane.
Candidatevi a sindaco.
Vivete in una botte.
Rompetevi la testa con un’accetta.
Piantate tulipani nella pioggia.

Ma non scrivete poesie.

Friendly advice to a lot of young men

Go to Tibet.
Ride a camel.
Read the Bible.
Dye your shoes blue.
Grow a Beard.
Circle the world in a paper canoe.
Subscribe to “The Saturday Evening Post.”
Chew on the left side of your mouth only.
Marry a woman with one leg and shave with a straight razor.
And carve your name in her arm.

Brush your teeth with gasoline.
Sleep all day and climb trees at night.
Be a monk and drink buckshot and beer.
Hold your head under water and play the violin.
Do a belly dance before pink candles.
Kill your dog.
Run for mayor.
Live in a barrel.
Break your head with a hatchet.
Plant tulips in the rain.

But don’t write poetry.

From “The Roominghouse Madrigals: Early Selected Poems 1946-1966”