Lavoro con l’amara e fragile… da “Obscuro dominio” (1971), Eugénio de Andrade

Lavoro con l’amara e fragile
materia dell’aria
e conosco una canzone
per ingannare la morte —
cosí vagando vado verso il mare.

(Traduzione di Emma Scoles)

Trabalho com a frágil e amarga

Trabalho com a frágil e amarga
materia do ar
e sei uma cançâo para engañar a morte —
assim errando vou a caminho do mar.

__________________________________

Maksim and his Band playing “Croatian Rhapsody” at Vatroslav Lisinski Concert Hall in Zagreb 2016

5 pensieri su “Lavoro con l’amara e fragile… da “Obscuro dominio” (1971), Eugénio de Andrade

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...